Scopri come puoi trasformare un sorriso in terapia

Scopri come puoi trasformare un sorriso in terapia

La nostra esperienza di Alzheimer Café Milano nasce 12 anni fa per combattere l’isolamento sociale di malati e caregivers e per favorire il mantenimento di abilità e funzioni altrimenti destinate ad essere perdute, anche perché non impiegate in modo adeguato. In questi anni abbiamo aperto le porte a circa 1815 persone tra pazienti e caregivers

Leggi di più
Fondazione Manuli affiliata ad Alzheimer Uniti Italia Onlus

Fondazione Manuli affiliata ad Alzheimer Uniti Italia Onlus

Dopo ventisette anni di operato sulla città di Milano a favore dei malati e dei caregivers e, a seguito del fortunato incontro con Alzheimer Uniti Roma, nella persona della professoressa Luisa Bartorelli, Fondazione Manuli Onlus diventa parte di una rete nazionale. Alzheimer Uniti Italia Onlus è un ente che, da anni, promuove la cooperazione ed

Leggi di più
Benessere e sostegno per i caregivers

Benessere e sostegno per i caregivers

Grazie a un’idea di Beatrice Longoni (assistente sociale specialista e componente dell’équipe di Fondazione Manuli) e al coinvolgimento di ANUPI Educazione – Associazione Nazionale Unitaria Psicomotricisti Italiani di area socioeducativa (www.anupieducazione.it), all’interno dell’Alzheimer Cafè Milano, nell’ambito dei Laboratori Esperienziali, abbiamo...

Leggi di più
365 giorni insieme

365 giorni insieme

Dal 5 novembre passa a trovarci presso la nuova sede! Ci trovi in Via P. Orseolo 3 , a pochi passi dalla fermata MM verde S. Agostino. Con un piccolo contributo potrai avere la tua copia del bellissimo Calendario 2019 di Fondazione Manuli Onlus, ricco di coloratissimi disegni realizzati durante l’esperienza “Due passi nei musei

Leggi di più
Tendiamo la mano a chi si prende cura

Tendiamo la mano a chi si prende cura

In Italia, si stima che circa l’80% dei malati di Alzheimer viva presso il proprio domicilio e che sia il nucleo familiare a prendersi cura quotidianamente di loro.  Prendersi cura, ogni giorno, di un malato di Alzheimer, spesso vuol dire sentirsi soli e disinformati, significa intraprendere un percorso faticoso e quasi impossibile da affrontare senza

Leggi di più